Deutsch English Italiano

Il Mondo come Labirinto – Gustav René Hocke e la Tradizione del Fantastico

Il Manierismo

L’Arte Fantastica

Dal punto di vista turistico il paesino di Bomarzo, se confrontato con la vicina Roma, ha ben poco da offrire, a parte un piccolo castello di un principe discendente dall’antica stirpe italiana degli Orsini. Se ci s’inoltra tuttavia nell’adiacente giardino, ci si ritrova improvvisamente immersi in un paesaggio bizzarro, che sembra essere scaturito da un folle sogno: il Parco dei Mostri. Incontriamo lungo il nostro cammino gigantesche tartarughe pietrificate, case sbilenche acquattate contro le pendici, urne surdimensionate e grotte scavate nella roccia, grottesche figure fiabesche che spalancano le fauci. Nessun regista moderno di film Fantasy avrebbe potuto avere un’immaginazione più viva di quanto è stato qui realizzato nel XVI secolo.
Il Parco rappresenta un paesaggio artificiale, estremamente moderno per l’epoca, che fa piazza pulita con le forme classiche del Primo Rinascimento. Appartiene ad un indirizzo stilistico che avrebbe più tardi forgiato Gustav René Hocke: il Manierismo.