Deutsch English Italiano

Il Mondo come Labirinto – Gustav René Hocke e la Tradizione del Fantastico

Opera

Il lato oscuro della Cultura

Gustav René Hocke si batté in egual misura sia contro il Nazismo che contro il Comunismo; la sua unica convinzione rimase fino alla fine: il pensiero umanistico. Ancora in pieno Nazismo, esattamente nel 1937, pubblicò l’opera Parigi Spirituale, un appello appassionato a favore di un Umanesimo europeo e della riappacificazione tra il popolo tedesco e quello francese. Già allora egli vedeva nella pace e nella scienza, proprio come Louis Pasteur, la via per un’Europa migliore, un’Europa unita.

Il viaggio in Italia nel 1937 lo stimolò a scrivere Magna Grecia – Escursioni letterarie nel meridione greco d’Italia (1939). Questo diario di viaggio descrive un paesaggio magico, ricco di bellezze naturali e di culture svanite: un ritratto vivo del paese che ha prodotto personaggi importanti come Pitagora.